Trading Platforms IT
Cerca su TradingPlatforms
Home » investire in bitcoin
Informativa Fact Checked

Negli ultimi anni investire in Bitcoin è diventato un imperativo categorico per chi ama fare trading. Si tratta infatti di un asset destinato ad assumere sempre più valore con il tempo, sia a causa della sua capacità deflazionaria che per la possibilità di risparmiare una riserva di valore senza la mediazione di istituti bancari tradizionali. Data la crescente popolarità e facilità di utilizzo, investire in Bitcoin è oggi un’attività alla portata di tutti: tantissimi sono gli exchange e le piattaforme di trading, di uso intuitivo e con funzionalità pensate anche per gli utenti meno esperti. In questa guida ti presenteremo alcune tra quelle che riteniamo le migliori piattaforme in Italia per investire in Bitcoin nel 2022.

Il tuo capitale è a rischio.

Come investire in Bitcoin in Italia?

Dalla tua ad oggi hai tantissime piattaforme in Italia per cominciare a investire in Bitcoin. Ti possiamo citare piattaforme di trading sicure, regolamentate e vantaggiose come eToro, Huobi, Libertex, Activtraders, Binance, Coinbase oppure Crypto.com. Come vedrai, il processo di registrazione e di creazione di un conto personale è simile per tutte le piattaforme citate e prevede 3 semplici passaggi.

1. Registrazione sulla piattaforma di trading

Ogni broker o exchange che si rispetti per l’accesso ai suoi servizi richiede la registrazione di un account con i propri dati personali. Ti sarà quindi necessario compilare un modulo in cui inserire il tuo indirizzo e-mail, nome e cognome, il numero di cellulare per la verifica a 2 fattori. Per effettuare l’iscrizione su eToro, per esempio, sarà necessario accedere al sito web della piattaforma e cliccare sul pulsante “Iscriviti subito”.

Investire in Bitcoin in Italia: crea account

2. Invio della copia di un documento di identità

Una volta terminato il processo di registrazione e al fine di confermare la tua identità, ti sarà richiesto di caricare sulla piattaforma la foto digitale di un tuo documento di identità in corso di validità. Generalmente puoi scegliere tra carta di identità, patente di guida o un documento bancario emesso recentemente (ad esempio un estratto conto dell’ultimo semestre).

3. Deposito di fondi sul tuo conto Investire in Bitcoin: modalità di pagamento

Una volta che il tuo documento sarà approvato dalla piattaforma, potrai entrare nel vivo del trading e cominciare a depositare fondi sul tuo conto di trading appena creato. Generalmente i metodi più diffusi e accettati dalle varie piattaforme sono il bonifico bancario e le carte di credito o di debito, ma anche i portafogli elettronici come Paypal, Skrill o Neteller.

4. Acquistare Bitcoin (BTC)

Una volta che il tuo trasferimento sarà completato, potrai acquistare i tuoi Bitcoin. Nel momento in cui scriviamo il Bitcoin ha valore di 38.428,11€ per cui, con un investimento di 100€,  potrai ottenere 0,0026 BTC.

Perché conviene investire in Bitcoin?

Se non hai familiarità con i Bitcoin e le criptovalute in generale, ecco alcuni motivi per cui ti conviene investire in Bitcoin in questo particolare asset. Non occorrono grandi somme: comincia da poco e stai sempre attento a non investire più di quanto sei disposto a perdere.

Il re delle criptovalute, così chiamato dalle community di trader, è nato nel 2009 come alternativa ai sistemi di transazione e pagamento tradizionali ed è decentralizzato: ciò significa che offre la possibilità di gestire i fondi autonomamente, senza la mediazione di terze parti. Si basa sulla blockchain, un registro di dati gestito da una rete informatica di nodi che permette transazioni sicure, immediate e trasparenti.
Investire in Bitcoin, perché dovresti farlo?

Dalla sua nascita, il Bitcoin ha aumentato esponenzialmente popolarità e valore con la conseguenza di un ingente quantità di profitti, soprattutto per gli investitori che, in tempi non sospetti, hanno saputo intuire il valore rivoluzionario della moneta. Malgrado ciò che si possa pensare, non è mai troppo tardi per investire in Bitcoin, dal momento che il BTC asseconda un meccanismo deflazionario ed è destinato ad essere sempre più raro con il tempo. Secondo alcuni esperti, infatti, detenere solo lo 0,01 di Bitcoin (corrispondenti a 384€ nel momento in cui scriviamo) potrebbe significare diventare milionari nel giro di 10 anni!

Basti pensare al meccanismo dell’halving, un particolare fenomeno che si verifica ogni 4 anni per cui il quantitativo circolante di Bitcoin si dimezza, rendendolo sempre più scarso e raddoppiandone, di conseguenza, il valore. Sulla piattaforma CoinMarketCap è presente un conto alla rovescia che calcola la distanza temporale fino al giorno in cui si verificherà il prossimo halving.

Dove investire in Bitcoin in Italia nel 2022?

Esistono innumerevoli piattaforme online per acquistare e vendere Bitcoin in Italia. Da qualche anno, soprattutto vicino ai centri commerciali, è possibile trovare alcuni bancomat che permettono di acquistare Bitcoin in maniera “analogica” e senza dover necessariamente accedere a una piattaforma di trading.

Riteniamo però che i broker online siano più accessibili e offrano un ventaglio di servizi e asset davvero infinito, e, anche se sei alle prime armi nel mondo delle criptovalute, renderanno la tua esperienza  facile, serena e intuitiva.

Le piattaforme che abbiamo selezionato sono: eToro, Huobi, Libertex e ActivTrades.

1) eToro – La migliore in assoluto per investire in Bitcoin

La prima recensione non a caso comincia proprio con la piattaforma leader mondiale per fare trading e investire in Bitcoin. eToro, infatti, permette ai propri utenti di operare su una vastissima scelta di asset, tra cui ETF, indici e materie prime. Per quanto riguarda le criptovalute, oltre ai Bitcoin, è possibile acquistare Ethereum, Cardano, Solana e Ripple, in modo da diversificare il proprio portafoglio.

Investire in Bitcoin: eToro

La piattaforma è senz’altro la più sicura e intuitiva, permettendo di utilizzare alcune feature esclusive, come quella del copy-trading, che ha reso la eToro celebre per gran parte degli investitori. Con questa particolare funzione, infatti, è possibile copiare i movimenti di investitori esperti e raccogliere, in base alle loro mosse, tutti gli eventuali profitti. Chiaramente questo strumento rappresenta un enorme vantaggio per chi non è particolarmente esperto in trading, anche se richiede una buona dose di fiducia e di consapevolezza del rischio.

investire in Bitcoin: i mercati della piattaforma eToro

Per investire in Bitcoin su eToro sarà necessario effettuare la registrazione di un account personale, dopodiché potrai accedere direttamente alla pagina principale e cliccare su “Acquista criptovalute”

Pro:

  • Piattaforma intuitiva e sicura
  • Grande varietà di asset e criptovalute su cui investire
  • Funzione del copy-trading

Contro:

  • Sistema meno adatto ai trader esperti

Il tuo capitale è a rischio.

2) Huobi – L’exchange più intuitivo per investire in Bitcoin

Huobi-logoHuobi è un exchange emergente in Italia che mette a disposizione tantissimi servizi per i propri utenti, tra cui l’acquisto di criptovalute. Riteniamo sia di gran lunga la piattaforma più intuitiva e semplice da utilizzare, in cui anche un neofita può immediatamente orientarsi.

L’interfaccia e le grafiche rendono Huobi molto familiare ed accogliente e, in più, sono presenti sulla piattaforma tantissimi tutorial per guidare gli utenti, passo dopo passo, nelle operazioni da effettuare. Per investire in Bitcoin su Huobi, una volta effettuata la registrazione, dovrai accedere alla pagina principale del sito e cliccare su “compra cripto”. Qui potrai scegliere di acquistare Bitcoin, o qualsiasi altra criptovaluta, utilizzando i principali sistemi di pagamento come la tua carta di credito o debito, un bonifico bancario. Ricordiamo che la piattaforma non supporta PayPal come sistema di pagamento.

Pro:

  • Piattaforma intuitiva e semplice da utilizzare
  • Servizio di assistenza 24 ore su 24
  • Bonus di benvenuto

Contro:

  • Servizio clienti non ottimale

Il tuo capitale è a rischio.

3) Libertex – La migliore per investire in Bitcoin su mobileInvestire in Bitcoin - La piattaforma Libertex

Libertex è una piattaforma emergente con un’interfaccia che, anche in questo caso, trasmette molta familiarità e ricorda, per certi versi, le app di home banking dei principali istituti bancari. Su questa piattaforma è possibile accedere a una vastissima selezione di prodotti: non mancano azioni e materie prime su cui operare e chiaramente, è presente una ricca sezione cui investire in Bitcoin. Oltre ai Bitcoin, tramite la piattaforma è possibile negoziare su Ethereum, Ripple, Monero, Dash, e altre crypto. A nostro avviso Libertex è la migliore piattaforma su mobile, con un’app chiara, facile da utilizzare, davvero comoda e intuitiva anche su piccoli schermi.

Investire in Bitcoin - Libertex

Accedendo alla pagina principale del sito e scorrendo in basso, è possibile effettuare il download delle app dedicate sia per sistemi Android, che per sistemi iOS. Una peculiarità degna di nota è sicuramente la possibilità di effettuare acquisti di CFD su criptovalute senza dove pagare alcuna commissione.

Pro:

  • Ottima app per dispositivi mobili
  • CFD su criptovalute senza commissioni
  • Ampia selezione di metodi di pagamento

Contro:

  • Processo di registrazione non così immediato

L'83% degli investitori retail perde soldi facendo trading di CFD su questo sito.

4) ActivTrades – Professionale e ricca di informazioni

ActivTrades si presenta in maniera molto professionale e questo può essere considerato come un punto a favore, anche se l’interfaccia e le moltissime funzioni a disposizione potrebbero confondere i trader meno esperti. La piattaforma permette di tenere sempre sotto controllo il proprio investimento e di accedere a tantissime informazioni e statistiche che risultano molto utili.

Investire in Bitcoin - ActiveTrades

Si può procedere con denaro reale o utilizzando il conto demo, particolarmente utile nel caso in cui si stia ancora creando la strategia finanziaria. Dal conto Demo, una volta che l’utente si impratichisce ed è pronto a fare trading, esiste la possibilità di accedere al conto PRO.

Per investire in Bitcoin su ActivTrades dovrai registrarti e, non appena il tuo account sarà verificato, potrai depositare i fondi sul tuo conto e cominciare a fare trading.

Pro:

  • Tantissime informazioni su tutti gli asset
  • Piattaforma certificata e sicura
  • Ampia selezione di metodi di pagamento

Contro:

  • Piattaforma adatta agli esperti in materia

Il 65% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.

Investire in Bitcoin è una scelta intelligente?

A nostro parere, investire in Bitcoin è sicuramente una scelta intelligente che può, nel lungo termine, dare buone soddisfazioni. Ricordiamo però che investire in questa tipologia di asset richiede nervi saldi, data l’eccessiva volatilità e l’imprevedibilità che li caratterizza.

Il meccanismo dell’halving e il fatto che sia la prima moneta decentralizzata e “libera”, sono sicuramente una garanzia eterna, per cui a nostro avviso varrebbe la pena investire in Bitcoin, anche in una piccola somma. Molti investitori sono del parere che ormai il treno di Bitcoin sia passato, per così dire, e si rivolgono ad un altro tipo di criptovalute alternative, chiamate per questo “altcoin”.

Le altcoin più popolari sono sicuramente Ethereum, Ripple, Litecoin e la celeberrima Dogecoin, che ha aumentato notevolmente il suo valore grazie ai continui endorsement da parte di Elon Musk. Queste cripto, che al momento hanno certamente un valore meno elevato rispetto ai Bitcoin, spesso sono preferite alla principale criptovaluta perché è sicuramente più semplice acquistarne una gran quantità. Anche noi consigliamo sempre di diversificare il più possibile il proprio portafoglio, e le altcoin sono un ottimo strumento per farlo!

Cosa devi sapere prima di investire in Bitcoin

Ecco alcune cose che è necessario sapere prima di investire in Bitcoin una somma di denaro.

1. Il Bitcoin è volatile

Ciò che attrae l’attenzione degli investitori è soprattutto la volatilità e la fluttuazione di valore delle criptovalute come Bitcoin, che varia continuamente e in maniera imprevedibile. Un esempio è nel grafico stesso di Bitcoin: ad aprile 2021 Bitcoin valeva circa 50.000€ mentre il luglio successivo ha perso quasi il 50% del proprio valore scivolando a 23.000€.

Questo tipo di fluttuazioni, quando si parla di criptovalute, è abbastanza normale dal momento che il valore del Bitcoin è determinato dalla domanda e dall’offerta: ai prezzi alti, dunque, corrisponde una grande domanda. Allo stesso modo il Bitcoin è anche influenzato, come tutti gli altri mercati, dalle notizie di cronaca o dagli avvenimenti relativi alla finanza di tutto il mondo. Non è raro che anche le esternazioni di una figura governativa in merito alle criptovalute creino ampie fluttuazioni di mercato.

2. Le transazioni sono pubbliche

Transazioni pubbliche

Il tuo capitale è a rischio.

Nessuna transazione può ritenersi più trasparente rispetto a quelle effettuate con Bitcoin. Ogni transazione, infatti, è salvata in un nodo della blockchain ed è consultabile in maniera libera e pubblica: basta essere in possesso di un codice address per poter risalire a tutte le movimentazioni ad esso collegate.

3. Gli indirizzi sono anonimi

Gli indirizzi sono anonimi ed è possibile rintracciare tutti i movimenti, ma non si può risalire all’identità del proprietario. Tuttavia, l’address è sempre pubblico e può essere condiviso con tutti senza rischi, soprattutto dal momento che è necessario mostrarlo per ricevere pagamenti.

Previsioni sul prezzo del Bitcoin nel 2022

Al momento in cui scriviamo, il Bitcoin sta risentendo particolarmente degli eventi mondiali relativi alla Russia e all’Ucraina, motivo per cui il prezzo ha subito una flessione importante. Dal nostro punto di vista, tuttavia, il trend è destinato ad invertirsi. Le criptovalute, già a partire dal 2020, sono entrate a far parte del nostro quotidiano e i possessori di Bitcoin solo nell’ultimo anno sono aumentati del 23%.

Attualmente - aprile 2022 - il suo valore è di circa 38.000€ e siamo sicuri che a partire dal mese di maggio 2022 la curva tornerà sul valore di 50.000€, picco a cui era arrivato nel novembre 2021, realizzando un nuovo All time high. La parte finale dell’anno i nostri esperti prevedono che il Bitcoin arriverà a quota 100.000€.

Previsioni sul prezzo di Bitcoin nel

Investire in Bitcoin conviene davvero?

Istituzioni e investitori retail stanno cominciando a notare sempre più l’opportunità offerta dai Bitcoin, ma è da considerarsi davvero un buon investimento? Vediamo quali sono i vantaggi rispetto alle valute tradizionali.

VersatilitàNatura deflattivaSemplicità di acquisto e scambio

1. Versatilità

Il Bitcoin è reperibile su tutti gli exchange e su tutte le migliori piattaforme di trading - persino, abbiamo visto, in alcuni circuiti ATM! -  è scambiabile senza alcun tempo di attesa in qualunque altra valuta si desideri. Pagando commissioni davvero economiche puoi scambiare i tuoi Bitcoin per oro, Dollari, Euro o qualunque altro asset. Oltre a essere un investimento a lungo termine, è caratterizzato da un’elevatissima domanda.

2. Natura deflattiva

Grazie alla sua natura deflattiva e al meccanismo dell’halving, il tuo investimento in Bitcoin non perderà mai valore, ma è anzi destinato ad aumentare gradualmente, sempre di più.

3. Semplicità di acquisto e scambio

Bitcoin ha accresciuto enormemente la sua popolarità negli ultimi 5 anni, tanto che sono nate innumerevoli piattaforme di trading ed exchange che hanno reso semplicissimo il processo di acquisto e scambio di Bitcoin e altre criptovalute.

Investire in Bitcoin in Italia - Pro e contro

Investire in Bitcoin - pro e contro

Investire in Bitcoin degli ultimi anni ricorda un po’ la corsa all’oro della fine del XIX secolo e, in effetti, sono molti gli investitori che paragonano il Bitcoin all’oro. È un asset che si può considerare per mettere al sicuro i propri risparmi e vederli fruttare nel tempo con la speranza, un giorno, di poter raggiungere cifre consistenti sul proprio conto corrente. Ma quali sono gli aspetti positivi e negativi di investire in Bitcoin?

Gli aspetti positivi sono relativi ai profitti nel lungo termine e all’opportunità di avere la gestione totalmente autonoma dei propri fondi. Tramite alcune piattaforme è possibile mettere in stacking i propri Bitcoin, per avere un determinato ritorno percentuale annuale (Apy). Il Bitcoin è ormai la moneta del futuro, riconosciuta in tutto il mondo e addirittura, nel 2021, è divenuta valuta a corso legale in El Salvador.

Ovviamente esistono tanti risvolti negativi. Una questione da considerare è sicuramente quella relativa all’inquinamento derivante dalle fabbriche di mining ed il fatto che, essendo uno strumento moderno, non è al momento regolamentato e non sappiamo quali limiti potranno essere imposti dai vari enti governativi mondiali. Infine, è bene stare attenti alle truffe online che si moltiplicano ogni giorno ai danni di utenti inesperti.

Il mining di Bitcoin è un buon investimento?

Le persone intenzionate a investire in Bitcoin, spesso si limitano ad acquistarlo e rivenderlo, ma il mining è sicuramente un’alternativa. Esso consiste nel verificare transazioni sulla rete blockchain utilizzando particolari componenti hardware che permettono di risolvere complessi calcoli matematici.

Ognuno di questi calcoli fa parte di un “blocco” e quando un intero blocco è verificato, i minatori vengono premiati con una certa quantità di Bitcoin. Molti pensano che questo sia il metodo più semplice per ottenere una rendita passiva senza sforzo, ma la realtà è diversa. Forse nella fase primordiale dei Bitcoin era possibile effettuare il mining con il proprio computer, ma oggi è necessario utilizzare hardware molto costosi e particolarmente pesanti per quanto riguarda i consumi elettrici fatto per cui, secondo molti, il gioco non varrebbe la candela.

Lo staking di Bitcoin è una buona idea?

Alcune piattaforme permettono di ottenere un guadagno percentuale annuo semplicemente mantenendo in stake i propri Bitcoin. Questo rappresenta un vantaggioso metodo di guadagno, soprattutto per gli holders a lungo termine.

Lo staking di Bitcoin è un investimento migliore?

Ultimamente si sta diffondendo la consuetudine di lasciare in staking i propri averi, soprattutto in piattaforme Defi come PancakeSwap o Crypto Defi, che permettono di ottenere percentuali di ritorno sicuramente più elevate.

Regolamentazione e tasse in Italia

Molti si chiedono quale sia la normativa fiscale relativa alle criptovalute in Italia. In realtà esiste tanta incertezza e una vera e propria regolamentazione in materia non è mai stata realizzata, tuttavia esistono alcune norme da tenere a mente.

Devo inserire le mie criptovalute nel modello 730?

Secondo la normativa è necessario dichiarare il quantitativo di Bitcoin o criptovalute di cui si è in possesso, anche se, sotto una certa soglia, se mantenute all’interno del portafoglio e non vendute, non si deve nulla al fisco.

Quali tipologie di transazioni sono tassabili?

È necessario pagare un contributo al fisco italiano in una sola ipotesi, ossia qualora si detengano Bitcoin pari a un valore di almeno 51.000€ per più di una settimana. In questo caso, si è tenuti a pagare il 26% sul guadagno ottenuto con la vendita.

Investire in Bitcoin. Riflessioni conclusive

Il Bitcoin a nostro avviso è da considerarsi un’opportunità per ottenere guadagni o per tenere al sicuro dall’inflazione i propri risparmi. In ogni caso, si tratta di un asset rivoluzionario, destinato a cambiare per sempre il modo in cui teniamo in considerazione il denaro, le transazioni e i valori in generale.

Non a caso molti considerano Bitcoin la “moneta del futuro” e molti paesi stanno lavorando all’implementazione di criptovalute ufficiali da utilizzare come valute nazionali digitali. È bene, tuttavia, informarsi su tutti i rischi e, soprattutto, investire sempre una quota che si è disposti a perdere. DYOR (Do your own research): questa la regola principale del trading e degli investimenti online.

Noi suggeriamo, dunque, di utilizzare la piattaforma di eToro, che riteniamo la migliore nel nostro paese, per dare un’occhiata ai mercati mondiali e cominciare a porre le basi del tuo primo investimento in Bitcoin.

Investire in Bitcoin - domande e risposte

Il tuo capitale è a rischio.

Domande frequenti

Quanto è necessario investire in Bitcoin?

La somma da investire dipende da tantissimi fattori: dal capitale a disposizione, dalla propria sensibilità al rischio ecc. È sicuramente opportuno considerare la regola aurea del trading online: non investire più di quanto tu non sia disposto a perdere.

Quante persone attualmente sono impegnate a investire in Bitcoin?

È difficile risalire al numero esatto di persone che stanno investendo in Bitcoin. Una recente stima ha parlato addirittura di 100 milioni di investitori, che rappresentano il 10% della popolazione mondiale!

Dove posso imparare come investire in Bitcoin?

Sulla piattaforma eToro potrai imparare come iniziare ad investire il tuo capitale, come scambiare i valori e anche come costruire la tua strategia e la tua pianificazione per il futuro.

Come investire in ETF su Bitcoin?

Dopo aver creato un account sulla piattaforma eToro potrai accedere alla sezione “mercati”, a questo punto ti basta decidere su quale ETF investire e con quali fondi. Non appena cliccherai sul pulsante con su scritto “scambia” avrai portato a termine l’operazione.

Le banche stanno investendo in Bitcoin?

Sono tantissime le istituzioni bancarie e finanziarie che stanno investendo in Bitcoin e criptovalute. Jp Morgan, BNP Paribas e persino la banca Generali in Italia hanno dimostrato interesse nei confronti dei Bitcoin.

Qual è la migliore criptovaluta su cui investire?

Il Bitcoin è sicuramente un’ottima scelta. Si tratta della prima criptovaluta realizzata, con una supply circolante destinata a diventare sempre più scarsa e diffusa in tutto il mondo. Non a caso è stata denominata anche “Re delle criptovalute” - mentre Ethereum è la ”Regina”.

A proposito Mario Leonardo
A proposito Mario Leonardo

Leonardo Rossi è uno scrittore, analista e investitore che vive a Milano in Italia. È un esperto analista di mercato e trader attivo, con oltre 10 anni di esperienza nei mercati finanziari. È specializzato nel day trading e negli investimenti a lungo termine.